Linfodema e Lipedema

Questo reparto è dedicato ad indumenti a compressione specifici per curare e minimizzare i problemi linfatici dovuti ai disagi creati dal LIPEDEMA e LINFOEDEMA. Troverai canotte con e senza maniche a compressione e pantaloni lunghi anche fino sotto il piede con compressione alta che unitamente al massaggio passivo che il particolare tessuto crea con il movimento,  aiutano il sistema linfatico a drenare i liquidi ed chi li indossa ad avere una vita più attiva. Lipedema e Linfedema in alcuni casi possono essere confusi, comunque in entrambe le malattie, sono molto utili i nostri indumenti specifici a compressione che in alcuni casi sono identici per entrambe le disfunzioni.

Linfedema e Lipedema sono una patologia cronica disabilitante, caratterizzata dalla comparsa di gonfiore ad uno o più distretti corporei, a causa di un danno delle vie linfatiche. Questo consegue, nella maggior parte dei casi, alle terapie per il cancro. Vi sono comunque anche altre cause del disturbo che è in alcuni casi primitivo, cioè legato a malformazioni dei linfatici che in rari casi si manifestano alla nascita.

  "Mentre la cellulite" - spiega il dottor Onorato – "è una trasformazione fibrosclerotica del tessuto in regioni specifiche, il lipedema si caratterizza in un accumulo di grasso e liquido che comporta una vistosa sproporzione del fisico. Si manifesta con un ispessimento del tessuto adiposo degli arti inferiori destinato ad evolversi in importanti accumuli che, con l'andare del tempo, provocano difficoltà a camminare. Nelle sue prime fasi viene concepito come un inestetismo e trattato con cure inutili e costose, viene spesso confuso con l'obesità. Se non c'è un inquadramento della patologia, questa può degenerare e trasformarsi in linfedema. Il linfedema è un ristagno linfatico: negli spazi interstiziali si raccoglie un liquido ricco di proteine che causano processi infiammatori gravi e prolungati e altre patologie del connettivo. Il linfedema solitamente è una conseguenza della cura del cancro, ma in altri casi non ha una causa chiara e viene confuso con il lipedema. Ecco perché solo capendo il lipedema si può affrontare e curare anche il linfedema".

Quando bisogna ricorrere all''intervento chirurgico?

 "Il chirurgo plastico" – spiega il professor Parodi - "interviene nel momento in cui le terapie conservative non portano ad un risultato positivo oppure in presenza di quadri particolarmente gravi nei quali è necessario pervenire a una riduzione volumetrica, che può essere effettuata senza ricorrere a cicatrici ampie grazie a delle metodiche di micro liposcultura".

Altre non invasive terapie, quali pompe a compressione, danno solo un sollievo temporaneo; mentre alcuni appositi indumenti a compressione quali leggings o maglie possono aiutare a ridurre il dolore e sconforto durante il giorno.

Il linfedema dell'arto superiore è generalmente conseguente alla linfoadenectomia ascellare, cui talvolta segue la radioterapia, necessaria per la eradicazione del tumore al seno. La prevenzione e il trattamento sono quindi due azioni importantissime per evitare la stasi linfatica che causa rigonfiamenti molto vistosi.

Con i nostri indumenti a compressione puoi ottienere i seguenti risultati:

a) riduzione graduale dell'edema col drenaggio linfatico anche con l'aiuto di pressoterapia ed apposita ginnastica

b) stabilizzazione del risultato con l'uso continuo di appositi indumenti elastico compressivi